WikiMilano è un progetto sperimentale, in fase beta, gestito da Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Linus

(Reindirizzamento da Di Molfetta Pasquale)
Pasquale Di Molfetta, in arte Linus

Linus, pseudonimo di Pasquale Di Molfetta (Foligno, 30 ottobre 1957), è un conduttore radiofonico e conduttore televisivo italiano, Direttore Artistico di Radio Deejay e consulente del Sindaco di Milano per la progettazione e lo sviluppo di grandi eventi e per le politiche giovanili.

Checked.svg Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (21/11/2017)

Biografia

Debutta in modo assolutamente goliardico in una delle tante radio private il 18 aprile 1976. Da lì a pochi anni, quello che era nato come un gioco si trasforma in un lavoro vero e proprio e dopo due o tre passaggi in emittenti via via più titolate (Radio Milano 2, quindi Radio Music, Radio Montestella, Radio Milano International), nel 1984 arriva a Radio Deejay. E' il settembre di quell'anno e pochi mesi dopo, in maniera assolutamente imprevista, Linus debutta in televisione con Deejay Television, la fortunata trasmissione di Italia Uno di cui sarà il volto fino alla fine del ’90. Un anno dopo nasce Deejay Chiama Italia, programma radiofonico del mattino che tuttora rappresenta il fulcro della sua attività artistica. Dieci anni dopo il suo debutto a Radio Deejay, nel gennaio 1995 ne diventa Direttore Artistico.

Tra il 1995 e il 2000 conduce il PIM, Premio Italiano della Musica, e, insieme al fratello Albertino, Volevo Salutare, un contenitore musicale in onda la domenica pomeriggio su Italia Uno. Il ’98 è anche l’anno dell’ingresso di Nicola Savino in Deejay Chiama Italia, sodalizio più che mai attuale.

Nel 2001 intraprende la sua unica esperienza autorale “per conto terzi”, come autore del programma di Celentano 125 milioni di Cazz…te.

Nel 2002 è il protagonista di un’operazione tanto fortunata quanto originale, che raggiunge la vetta della classifica dei singoli più venduti in Italia: il progetto Accetta il Consiglio, un monologo cinematografico trasposto in musica.

Nell'estate del 2004, in occasione degli Europei di calcio ritorna in televisione con il programma, di cui è anche autore, Notti Europee: Figli di Eupalla, in onda su RAI 2 in seconda serata per tutta la durata del torneo. Quellanno si chiude con l'avventura cinematografica di Natale a casa Deejay, libera trasposizione di A Christmas Carol di Charles Dickens. In maniera del tutto insolita, il film esce direttamente in DVD in edicola e in pochi giorni vengono vendute 200.000 copie: il successo è tale che durante le vacanze di Natale il film viene trasmesso anche su Canale 5.

Dal 2007 diventa Supervisore dell'intero settore radiofonico del Gruppo L'Espresso (Elemedia), che oltre a Radio Deejay comprende anche Radio Capital e m2o.

Nell 2009 assume la direzione artistica del canale televisivo Deejay Tv, nato dalle ceneri della vecchia All Music, di cui si occupa fino ala cessione al gruppo Discovery nel 2014 .

Dal 17 ottobre 2013 al gennaio 2014 ha condotto su RAI 2 Il grande cocomero, un classico talk d’intrattenimento con ospiti.

Siede nel Consiglio di Amministrazione del Gruppo Editoriale L’Espresso.

Pubblicazioni

  • Linus Chiama Italia, Sperling & Kupfer (1996), raccolta di fax, piccole storie, curiosità e aneddoti raccontati dagli ascoltatori.
  • E qualcosa rimane, Mondadori (2004), 26 canzoni che diventano altrettanti racconti
  • Qualcuno con cui giocare, Mondadori (30 ottobre 2007), rappresenta l’esordio narrativo dell’autore
  • Parli sempre di corsa, Mondadori (Settembre 2010), un libro in cui per la prima volta racconta come è nata la sua grande passione per la corsa: una scoperta che gli ha cambiato la vita, migliorandola radicalmente, tanto da non poterne più fare a meno.

Altre attività

Dalla sua fondazione nel 2006 è nel board dell’associazione benefica Dynamo Camp.

Alle tante attività artistiche dal 2005 si è aggiunta quella di organizzatore di eventi sportivi. La Deejay Ten in particolare è diventata in questi anni una delle corse più “partecipate” d’Italia, raggiungendo il numero di 35mila persone alla partenza.

Comune di Milano

Il 27 luglio 2016 gli è stato conferito dal sindaco Giuseppe Sala, a titolo gratuito e fino al termine del mandato amministrativo, l'incarico di fornire supporto all'attività di indirizzo del Sindaco nella ricerca, progettazione e sviluppo di grandi eventi di respiro internazionale, culturali, di solidarietà, di intrattenimento, manifestazioni sportive, spettacoli e altri contenuti di interesse nel campo dell'informazione e sensibilizzazione rispetto alle politiche pubbliche, delle politiche giovanili, della salute, delle politiche urbane e della sostenibilità.

Premi e riconoscimenti

Il 7 dicembre 2017 è stato insignito della Medaglia d'oro del Comune di Milano (cd. Ambrogino d'oro) con la seguente motivazione:

Ha debuttato in una piccola emittente privata l’anno in cui sono nate le radio libere e, da più di venti anni, ne guida una che da Milano parla a tutta l’Italia: Radio Deejay. La sua voce identifica la radiofonia nazionale e, per milioni di ascoltatori, rappresenta quella di un fratello maggiore. La sua storia professionale racconta le trasformazioni della musica e dei costumi della nostra società. Negli anni ha saputo ideare e promuovere eventi di grande valore sociale in più campi, esaltando la partecipazione e lo spirito di condivisione. Tra questi, spicca lo sport con la corsa Deejay Ten che, da oltre dieci anni, colora le strade della città coinvolgendo diverse generazioni e rivolgendosi tanto agli atleti quanto alle famiglie. Di Milano interpreta lo stile, lo spirito inclusivo e la voglia di fare.

Curiosità

Conta all’attivo venti maratone corse, di cui undici a New York.

Ciclista amatoriale, ha corso sei volte la Maratona delle Dolomiti.

Voci correlate