WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Palazzo Reale di Milano

(Reindirizzamento da Palazzo Reale)
Palazzo Reale
PalazzoReale.png
8889MilanoPalazzoReale.JPG
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
IndirizzoPiazza Duomo, 12
M1-M3 (linea rossa e gialla) Duomo
Caricamento mappa ...
Caratteristiche
TipoMuseo d'Arte
CollezioniPittura
Apertura1920
Protagonisti
DirettoreDomenico Piraina
Contatti
Emailc.mostre@comune.milano.it
Telefono+39.02.88465230
Sito webhttp://www.palazzorealemilano.it

Ex casa di tutti coloro che hanno governato a Milano, Palazzo Reale è uno dei più importanti centri culturali della città, sede di mostre di richiamo internazionale. Il Museo del Palazzo è stato concepito come un viaggio attraverso le quattro grandi stagioni del Palazzo: l'era teresiano e neoclassica, il periodo napoleonico , il restauro e, infine, l'età di Savoia dopo l'Unità d'Italia.

Checked.svg Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (25 ottobre 2017)

Storia

Le origini di Palazzo Reale risalgono al Medioevo e sono strettamente collegate alla storia di Milano e dei suoi governatori. Questi hanno influenzato la struttura e le funzioni del Palazzo che è stato lo specchio dei poteri forti fino al 1919, anno in cui venne venduto al Comune di Milano diventando sede di mostre ed esposizioni. L’attuale Palazzo Reale era quel Palazzo del Broletto, definito poi “Vecchio” per non confonderlo con il Broletto Nuovo, oggi Palazzo della Ragione. Durante l’alternanza delle signorie Visconti e Sforza il palazzo è la sede del municipio e diventa la sede della corte ducale durante il dominio francese di Luigi XII e di Francesco I poi. Successivamente, con l'arrivo in città del governatore Ferrante Gonzaga è il vero e proprio palazzo di residenza del governo milanese e ribattezzato Palazzo Gonzaga a memoria di colui che commissionò i primi lavori di ristrutturazione e ampliamento. Nella seconda metà del XVIII secolo, gli austriaci subentrano al governo della città e il Palazzo, diventato luogo di fastosa vita di corte, viene abbellito e ristrutturazione nelle forme che possiamo vedere ancora oggi. L’attuale nome di Palazzo Reale, invece, gli viene conferito successivamente con l’arrivo di Napoleone Bonaparte. Nel 1861, Milano perde il suo status di capitale e i Savoia, proprietari del Palazzo, lo frequentano raramente e prevalentemente durante eventi ufficiali, come nel 1906 in occasione dell'Esposizione Universale. Infatti, dopo la Prima guerra mondiale, i Savoia cedono il Palazzo Reale al Comune che verrà durante colpito anche dai bombardamenti della Secondo guerra mondiale nel 1943. Nel 1951 la mostra di Roberto Longhi su Caravaggio e i caravaggeschi segna l’inizio della storia espositiva di Palazzo Reale nel desiderio di ricostruire il tessuto socio-economico e l’identità della città attraverso la cultura. Nel 1953 viene organizzata una mostra di Pablo Picasso, per la quale il Guernica viene esposto nella stessa Sala delle Cariatidi distrutta 10 anni prima dai bombardamenti.

Attività

Il Palazzo Reale è un polo culturale nel cuore della città coordinato con altre tre sedi espositive: la Rotonda della Besana, il Palazzo della Ragione e il Palazzo dell'Arengario, sede del Museo del Novecento. Da anni programma e gestisce importanti mostre d’arte per il grande pubblico che sono sempre più spesso in testa alla classifica di quelle più visitate d’Italia. Inoltre, il Palazzo offre attività per le scuole, per le famiglie, visite guidate ed eventi per ampliare i punti di contatto tra la cultura e i suoi interlocutori.

Note

La scheda di questo museo è curata in collaborazione con la redazione di Where Milan e l'Associazione Culturale Milano Loves You.

Protagonisti

Collegamenti esterni